Un primo maggio tra ieri, oggi e domani

La prenotazione è nominale e vale per un solo posto in sala.

Venerdì 1° maggio alle ore 11.30 premiere sul nostro canale youtube. Il link sarà pubblicato poco prima dell’evento sulla nostra pagina Facebook.

1° maggio 2020: un’immersione nel mondo operaio di Sesto san Giovanni e nella chiusura delle grandi fabbriche. Un affresco sociale significativo che ci mette in guardia, di fronte a nuovi licenziamenti e chiusure, dal ripetere antichi errori.
Ne parliamo attraverso spezzoni dello spettacolo Cuore di Fabbrica con riflessioni sul tempo presente.

Cuore di fabbrica è un progetto-spettacolo di teatro sociale realizzato dal Teatro Officina nel 1998 che affresca un mondo: quello operaio di Sesto San Giovanni, con le sue grandi fabbriche e la sua cultura operaia che permeava tutta la realtà.

Il primo passo è stato raccogliere racconti dai diretti testimoni di quel mondo: operai delle fabbriche della Falck, della Breda e della Magneti Marelli che abbiamo intervistato in Camera del Lavoro a Sesto S.G.
Intrecciando le loro narrazioni con testi letterari espressione di quello stesso humus sociale e culturale (molti contributi sono del poeta Franco Loi) ne è scaturito uno spettacolo in cui si traccia, a volo d’uccello, la storia del mondo operaio nel ‘900: dall’abbandono delle cascine all’inurbamento, dalla Resistenza alla ricostruzione, dalla stagione delle vittoriose lotte sindacali al cosiddetto “riflusso”. Riecheggia, come un eco ormai lontano, l’esperienza del sentirsi “collettivo”,la parte attiva di un tutto, una consapevolezza insieme politica e umana.

Lo spettacolo, interpretato dagli attori del Teatro Officina, ha debuttato al Teatro Rondinella di Sesto S. Giovanni il 20 settembre 1998, cui è seguita una replica il 20 novembre 1998 presso l’Aula Magna dell’Università Statale di Milano Bicocca e poi alla Camera del Lavoro di Milano.
A sostenere il progetto: il Ministero del Lavoro, la Provincia di Milano, il Comune di Sesto S. Giovanni, la Camera del Lavoro di Milano, l’Università degli Studi di Milano Bicocca – Facoltà di Sociologia.

Top