MAPHIA 2.0

Prenota per:


Scegli tra una delle date disponibili per l'evento

La prenotazione è nominale e vale per un solo posto in sala.

Dalle terre contadine alle terre di Expo

Lo spettacolo esplora, attraverso il contributo di Giuseppe Fava, la nascita del fenomeno della mafia nella Sicilia degli anni ’60 per giungere alle infiltrazioni della ‘ndrangheta nella Milano capitale economica.

Il testo scoperchia la penetrazione del modello culturale mafioso tra i giovani, succubi di alcuni delinquenti  loro coetanei, ritenuti dei “vincenti”: a Quarto Oggiaro come in Giappone con la Yakuza, la spietata mafia giapponese.

Un male oscuro, di cui non vogliamo ammettere la realtà qui fra noi, viene rappresentato da una compagnia che intreccia diverse generazioni d’attori e affida al gruppo dei giovani attori la parola decisiva, quella che chiama in causa il futuro di una società.

20 – 21 novembre 2015 ore 21  

22 novembre 2015 ore 16       

MAPHIA 2.0

Testo di  Massimiliano Vergani, con un inserto tratto da La violenza di Giuseppe Fava | Scenografia Alice Benazzi | Realizzazione scene Paola Rivolta

Canti di Tano Avanzato | Regia Massimo de Vita | Con Massimiliano Vergani,  Mario Pizzamiglio, Gianluca Salcuni  e gli adolescenti del Laboratorio “Il centro dell’emozione” del Teatro Officina | Produzione Teatro Officina

Ingresso: 10 euro comprensivo di tessera associativa

Prenotazione: necessaria e gratuita su www.teatroofficina.it

TEATRO OFFICINA via Sant’Elembardo, 2


MAPHIA 2.0

Prenota per:


Scegli tra una delle date disponibili per l'evento

La prenotazione è nominale e vale per un solo posto in sala.

Dalle terre contadine alle terre di Expo

Lo spettacolo esplora, attraverso il contributo di Giuseppe Fava, la nascita del fenomeno della mafia nella Sicilia degli anni ’60 per giungere alle infiltrazioni della ‘ndrangheta nella Milano capitale economica.

Il testo scoperchia la penetrazione del modello culturale mafioso tra i giovani, succubi di alcuni delinquenti  loro coetanei, ritenuti dei “vincenti”: a Quarto Oggiaro come in Giappone con la Yakuza, la spietata mafia giapponese.

Un male oscuro, di cui non vogliamo ammettere la realtà qui fra noi, viene rappresentato da una compagnia che intreccia diverse generazioni d’attori e affida al gruppo dei giovani attori la parola decisiva, quella che chiama in causa il futuro di una società.

20 – 21 novembre 2015 ore 21  

22 novembre 2015 ore 16       

MAPHIA 2.0

Testo di  Massimiliano Vergani, con un inserto tratto da La violenza di Giuseppe Fava | Scenografia Alice Benazzi | Realizzazione scene Paola Rivolta

Canti di Tano Avanzato | Regia Massimo de Vita | Con Massimiliano Vergani,  Mario Pizzamiglio, Gianluca Salcuni  e gli adolescenti del Laboratorio “Il centro dell’emozione” del Teatro Officina | Produzione Teatro Officina

Ingresso: 10 euro comprensivo di tessera associativa

Prenotazione: necessaria e gratuita su www.teatroofficina.it

TEATRO OFFICINA via Sant’Elembardo, 2


Top