Formazione

SONO APERTE LE ISCRIZIONI PER LA STAGIONE 2017/2018

“Non è obbligatorio fare l’attore. Meglio un buon sarto oggi che un mediocre commediante domani. Provate a dire “buongiorno” allegramente la mattina quando vi alzate. Aprite la porta, o la finestra, e sorridete al vostra vicino. Amate e odiate voi stessi, non l’immagine che vi regalano i mass media. Toglietevi dalla testa i divi di Hollywood. Cercate di essere Pietro, Anna, Giulia, Daniele. Costa fatica ma alla lunga è più gratificante…più umano. Voi mi chiederete: “Ma cosa c’entra tutto questo con il teatro?” C’entra. Credetemi, c’entra”.
(dal “Breviario per un allievo” di M. de Vita)

LA SCUOLA DI TEATRO DEL TEATRO OFFICINA

Che cosa significa fare formazione al Teatro Officina?
La formazione non è pensata solamente per coloro che vogliono diventare attori e salire su di un palcoscenico. Il tipo di formazione che viene proposto è rivolto alle persone che desiderano comunicare con l’altro, mettersi in discussione e cercare di raggiungere il proprio interlocutore (sia esso un amico, un collega di lavoro, un paziente), attraverso il dialogo e attraverso quelle forme di comunicazione dedicate ad uno scambio interpersonale.

Imparare a comunicare
Questa è la vera essenza del corso di formazione al Teatro Officina.
Comunicare con il linguaggio del corpo, con l’uso della voce e con la parola. Imparare ad utilizzare gli strumenti comunicativi di cui ognuno di noi è dotato e metterli a disposizione della propria audience per dare maggior efficacia e significato alle tecniche espressive.

La scuola di Teatro del Teatro Officina è diretta e supervisionata da Massimo de Vita.

Corso per adolescenti “Il centro dell’emozione” 
Laboratorio teatrale per adolescenti (due fasce di età, dai 13 ai 15 anni e dai 16 ai 18) sulla percezione sensoriale, la proiezione immaginativa e l’elaborazione fantastica. Il laboratorio prevede, per ogni lezione, una prima fase di training fisico-vocale e, successivamente, un lavoro di ascolto e sperimentazione dei cinque sensi nonché uno studio specifico del rapporto suono,voce-respiro su testi di poesia. Attraverso il lavoro di improvvisazione teatrale viene approfondita sia la gestione delle dinamiche di gruppo che la valorizzazione del sé. Un pomeriggio alla settimana per due ore.

Corso per giovani dai 18 ai 22 anni
Il corso è pensato per persone tra i 18 e i 22 anni con almeno due anni di esperienza teatrale precedente. Dedicato elettivamente all’analisi del testo e alla costruzione del personaggio. Nel mese di maggio è previsto un saggio di fine corso. Un pomeriggio alla settimana per tre ore.

CORSI PER ADULTI

Corsi per adulti: corso base e corso avanzato (due annualità)
I corsi per adulti sono tenuti da Massimo de Vita ed Enzo Biscardi e prevedono una lezione di tre ore una volta la settimana. Dopo una prima fase di conoscenza e di apprendimento di modalità di relazione con l’altro l’allievo imparerà ad usare la voce, il corpo, gestire la scena e la relazione tra i personaggi, comprendere il potere dell’immaginario e della valenza poetica di un gesto o di un’azione, elaborare ed interpretare un testo attraverso un percorso di dizione e vocalità specifiche. Il percorso si completa grazie ad un lavoro sul palco che permette di arrivare alla preparazione di uno spettacolo di fine anno che si svolgerà in Teatro.

LA NOSTRA “ECCELLENZA”

Il Teatro Officina non è un “corsificio”: ogni persona è una persona, mai un numero né un business. Per questo, infatti, ne accogliamo pochissime.

I DOCENTI

Daniela Airoldi Bianchi
Massimo De Vita
Enzo Biscardi

Dicono di Massimo de Vita.
“Avevo 23 anni, avevo già seguito un paio di corsi e credevo di avere già capito tutto, o quasi. Con grande dolcezza lui non fece altro che smontare i miei stereotipi per aiutarmi a trovare il “mio modo”. Con lui ho imparato cos’è, davvero, il lavoro sulle emozioni. Anche dopo anni di mestiere, nei momenti di difficoltà, il mio pensiero corre lì”.
Caterina Pontrandolfo, attrice
“De Vita è un maestro straordinario. È entusiamante lavorare e imparare insieme a lui. Scegliere di frequentare la sua scuola è probabilmente la cosa migliore che io abbia fatto”.
Antonio Grazioli, attore e regista televisivo
“…Massimo un giorno, mentre stavo pulendo per terra, mi chiamò a provare con lui sul palco. Quello che sono adesso l’ho imparato quasi tutto lì, sia come persona che come attore”.
“Pierino”, oggi Pietro Caburosso, attore
 
“Massimo mi ha insegnato cos’è il teatro. Da lui ho imparato la tenacia, l’infaticabilità, il “non mollare mai”, dentro e fuori dalle scene. È questo il teatro che amo di più”.
Francesco Mazza, attore, musicista, operatore teatrale presso il carcere di San Vittore di Milano
 
“Difetti? È pigro, ipocondriaco e soprattutto cocciuto, fino all’autolesionismo. Ma credo sia per questo che è rimasto puro”.
Maurizio Meschia , poeta ed editorialista
“Io non ho mai voluto fare l’attrice, ma al Teatro Officina sono stata catturata dal calore umano, dalla pazienza, dall’attenzione che De Vita riesce a dare a ogni persona”.
Daniela Fornari, ex allieva

Per informazioni ed iscrizioni
TEATRO OFFICINA
Via Sant’Erlembaldo, 2 – 20126 Milano
MM1 Gorla – Bus 44
Tel. 02.25.53.200 – Fax 02.27.00.08.58
info@teatroofficina.it

Top