UOMO MORTALE

La prenotazione è nominale e vale per un solo posto in sala.

Teatro Officina – “Ho cura di te”
Una grande riflessione sul tema del “fine vita”
Regia di Massimo de Vita
Con Massimo de Vita e Antonella Ferrari

Drammaturgia di Giuseppe Naretto “Finché siamo vivi bisogna guardare le cose dalla parte dei vivi… Anche un moribondo, o uno che sa che da lì a cinque minuti dovrà Uomo mortalemorire, per tutti quei cinque minuti fino allo scadere dell’ultimo secondo vedrà, penserà, immaginerà, e magari sognerà, solo cose vive…”
Il testo di Giuseppe Naretto, medico rianimatore, esplora un tema insolito per il mondo teatrale: quello della salute e del diritto alla salute. Uno spettacolo incentrato sulla questione del cosiddetto fine vita – come è stata rinominata a partire dal “caso Englaro” – e cioè dell’avvicinarsi alla morte, interpretato da Antonella Ferrari, attrice e testimonial (Madrina Nazionale) dell’Associazione Italiana Sclerosi Multipla (AISM).

Top